Suggerimenti di HETA

Scegli la stufa a legna che fa per te

La gamma di stufe a legna è ampia, ma fare la giusta scelta è molto importante.
Prima di scegliere il modello, analizza i prossimi 5 quesiti:

1.

Quanto deve essere grande la tua stufa a legno?
La stufa a legna deve essere la tua fonte di riscaldamento primaria o sarà solo un supplemento alla tua fonte di riscaldamento attuale, per poterti godere la vista delle fiamme? La risposta a questa domanda è cruciale per scegliere la stufa a legna più adatta alle tue esigenze. La potenza della stufa a legna è misurata in kW. KW è l’espressione della quantità di calore che viene emessa dalla stufa. Una regola pratica insegna che 1 kW è in grado di riscaldare una stanza con una superficie da 10 a 20 metri quadrati, con altezza normale del soffitto e un comune isolamento della casa. Il valore “kW in base al test” indica, relativamente alla potenza, se la stufa è stata approvata attenendosi ad un test standard UE. Fai attenzione anche a non acquistare una stufa a legna troppo grande, in quanto si rischia che la quantità d’aria sia insufficiente, e che pertanto la combustione non sia ottimale.

2.

È meglio il riscaldamento a irradiazione o quello a convezione?
La maggior parte delle nuove stufe è realizzata con il principio della convezione, dove l’aria circola fra una camera in acciaio interna e una esterna. Quando l’aria è calda, fuoriesce nell’ambiente e riscalda la stanza. Una stufa a legna a convezione fornisce un riscaldamento uniforme e può stare più vicina a materiali infiammabili rispetto ad una stufa a irradiazione. Pertanto è necessario considerare attentamente dove deve essere posizionata la stufa a legna.
La stufa a legna a irradiazione fornisce un calore più intenso e può essere la soluzione adatta per stanze più piccole.

3.

Lamiera o ghisa?
Sia la lamiera che la ghisa sono materiali eccellenti per la realizzazione di stufe a legna e di caminetti da incasso. Tutti i prodotti HETA sono realizzati in lamiera e ghisa. La proporzione fra questi viene stabilita in base alla durata e al design.

4.

Preferisci l’acciaio, le mattonelle, il granito o la pietra ollare?
Le stufe HETA sono realizzate in acciaio e ghisa. Si può scegliere inoltre di rivestire la stufa con mattonelle d’acciaio, ceramica, pietra ollare, pietra calcarea, granito e in pietra arenaria in diverse varianti. La tua scelta dipende dallo stile e dal design, ma anche da differenze pratiche. Una stufa, realizzata solo in acciaio o in ghisa, si scalda più rapidamente rispetto ad una stufa con rivestimento in ceramica o in pietra ollare. D’altra parte si raffredda anche più velocemente dopo che il fuoco si è spento. Il riscaldamento delle mattonelle, e specialmente della pietra, è più lento, ma d’altra parte queste mantengono il calore più a lungo dopo che il fuoco si è spento. Le stufe con pietra ollare possono conservare il calore per molte ore e mantengono la sala/la casa calda senza problemi per tutta la notte, facendo sì che al mattino ci sia un bel calduccio quando ti alzi. Maggiori saranno le dimensioni delle pietre, più a lungo si manterrà il calore.

5.

Di quale tecnica di combustione deve essere dotata la tua stufa a legna?
Per risparmiare soldi e risorse ambientali devi considerare come avviene la combustione nella tua stufa. Le dimensioni uniche della camera di combustione e del relativo condotto per l’aria delle stufe HETA fanno sì che le particelle nocive e la CO2 siano ridotti a valori minimi assoluti. La moderna tecnica di combustione Clean Burn di HETA è estremamente efficace e rimuove le particelle di fuliggine sul vetro dello sportello attraverso la canna fumaria. Quando si accende la stufa, immediatamente si sprigiona un calore sano e piacevole attraverso l’ampio vetro e, subito dopo, il sistema di convezione inizia a diffondere comfort e benessere nella stanza e nei locali adiacenti.

Guida rapida

1.

L’installazione deve essere eseguita a regola d’arte da un esperto

2.

La canna fumaria deve essere omologata. Le vecchie canne fumarie devono essere ispezionate e omologate da un tecnico specializzato.

3.

Non utilizzare mai legna bagnata.

4.

Non utilizzare cartoni del latte, legno truciolare, riviste o giornali come legna da ardere. Questi materiali potrebbero sviluppare sostanze tossiche.

5.

Leggere il manuale di istruzioni. Dedicare 15-20 minuti di tempo per accendere il fuoco, in modo che sia la stufa che la canna fumaria siano ottimamente calde.

6.

Da questo momento la stufa è pronta per l’uso. Utilizzare solo aria secondaria/aria di combustione a questo punto e chiudere tutto il resto: porta, aria primaria, valvola, cassetto per la cenere, ecc., per garantire che l’aria venga alimentata solo dalla presa d’aria superiore.

7.

Se il vetro o le pietre diventano nere, significa che nell’ambiente circola troppo poca aria, basterà aprire una porta o una finestra.

8.

Per inquinare meno si consiglia di alimentare il fuoco spesso e con piccole quantità di legna. Quando il fuoco viene alimentato con troppa legna in poco tempo, inquina di più.

9.

Durante la notte non è necessario caricare la stufa di legna, sarebbe uno spreco per voi e per l’ambiente.

Come accendere la stufa

1.

Aprire completamente la valvola dell’aria.

2.

Posiziona tre bastoncini perpendicolarmente allo sportello in fondo alla stufa. Assicurarsi che vi siano circa tre centimetri fra ogni bastoncino.

3.

Successivamente posizionare alcuni bastoncini più piccoli in modo trasversale. Posizionare alcuni bastoncini più fini sopra i bastoncini perpendicolarmente allo sportello. Eventualmente posizionare diversi strati in modo incrociato.

4.

Infine posizionare cortecce e fogliame o bastoncini molto fini e un paio di sacchetti o di cubetti accendifuoco in cima.

5.

Dar fuoco alle cortecce e al fogliame o ai bastoncini fini, e lasciar preferibilmente aperto lo sportello di circa 1 cm, finché il fuoco non ha preso bene.

6.

Quindi passare al normale utilizzo. Da questo momento utilizzare soltanto l’aria secondaria/l’aria di combustione e chiudere tutto il resto: sportello, aria principale, valvola, cassetto della cenere ecc, in modo che l’ara possa penetrare solo dalla parte superiore dello sportello/del vetro.

7.

Se il vetro o le pietre diventano nere significa che non viene fornita aria in sufficienza.

HETA Brænde brændestykker træ

Essiccazione della legna

Possono essere utilizzati tutti i tipi comuni di legna. La legna deve essere spaccata e lasciata ad asciugare per 1-2 anni sotto una tettoia, al fine di raggiungere un tasso di umidità massimo del 18%. Tenete a mente che il legno assorbe poca umidità durante il periodo invernale. Tutte le qualità di legna hanno circa lo stesso valore calorifico / kg. Le querce e i faggi, per esempio sono pesanti, e hanno un peso maggiore e quindi maggiore potere calorifico per metro cubo. Il pino è molto leggero e quindi possiede un minore potere calorifico per metro cubo.

Manutenzione della tua stufa a legna

Stufe a legna con trattamento superficiale di vernici resistenti al calore
La pulizia deve essere effettuata utilizzando un panno umido. La riparazione di eventuali graffi può essere eseguita con un’apposita vernice di ritocco in bombolette spray facilmente reperibili.

Pulizia del vetro
Se la legna non è abbastanza asciutta, la temperatura di combustione è troppo bassa. La legna brucia senza fiamma creando fuliggine sul vetro. Se necessario, il vetro può essere pulito con un normale detergente per vetri, o con un pulitore speciale per vetri, acquistato dal rivenditore.

Riparazione e pulizia della pietra ollare
La pietra ollare è un prodotto naturale piuttosto morbido quindi è possibile riparare graffi o altri danni alla superficie, se necessario, con carta abrasiva fine (grana 120) da utilizzare con delicatezza.

Le superfici sporche come fuliggine, grasso, ecc. devono essere pulite con acqua e sapone neutro
· Applicare il sapone alla superficie
· Lasciarlo agire per qualche minuto
· Lavare la superficie con acqua calda
· Quando la superficie è asciutta, è possibile levigarla leggermente con carta abrasiva fine

Danni importanti
Danni importanti potrebbero essere per esempio il distacco o la mancanza di un pezzo.
· Se il pezzo staccato è intatto, si può riposizionare utilizzando “vetro solubile” (disponibile dal rivenditore HETA).
· Applicare il “vetro solubile” sul pezzo, attaccarlo alla stufa, mantenerlo premuto per 24 ore.
· e quindi eseguire una finitura con carta abrasiva fine (grana 120).

Se manca un pezzo, o se il graffio è profondo, si può riparare il danno utilizzando una miscela di polvere di pietra ollare e vetro solubile (disponibile dalla HETA a/s).

· Mescolare la polvere e il vetro solubile fino ad ottenere la consistenza adeguata.
· Prima dell’applicazione pulire la superficie da trattare..
· Spennellare la superficie con “vetro solubile” per garantire una buona aderenza.
· Applicare una quantità generosa della miscela di polvere di pietra ollare, poiché si ridurrà durante il processo di indurimento. Se necessario aggiungere altro composto e ripetere l’operazione.
· Dopo 24 ore la superficie indurita è pronta per la levigatura. Utilizzare prima carta abrasiva con grana media 60-80 e finire con carta abrasiva fine con grana 120.

5 anni di garanzia su tutte le stufe a legna HETA

Nessuna stufa a legna lascia la fabbrica senza essere prima soggetta ad un accurato controllo qualità, che viene eseguito personalmente dal direttore, Carsten Bach, o dal direttore della fabbrica, Martin Bach.

HETA garanti stempel 5 år

Le stufe a legna HETA sono certificate secondo il sistema di qualità ISO ZERT DIN ISO 9001 che garantisce un’alto livello qualitativo del prodotti. La soddisfazione del cliente è il fattore più importante nella nostra filosofia aziendale.